INSTABILI VAGANTI / LOCKDOWN MEMORY #FASE 2

Lockdown memory è una conferenza - spettacolo che rientra a pieno nella categoria del
teatro della realtà, capace di far dialogare i nuovi linguaggi multimediali con quelli della scena, in
grado di raccontare la complessità di un progetto innovativo quale Beyond Borders, in cui teatro,
video arte e film documentario si intrecciano attraverso una collaborazione a distanza con artisti da tutto il mondo. Appunti testuali, note visive, partiture fisiche e musicali, conversazioni in zoom e scene di vita quotidiana degli artisti coinvolti sono i frammenti drammaturgici in divenire che rimbalzano nelle pareti di una stanza asettica in cerca di un unico spiraglio, quella finestra virtuale aperta su un mondo, che ha dovuto marcare i propri confini, a causa delle misure imposte dal contenimento della pandemia.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Mob - SMS – whatsapp: 349.7619232
da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30
In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, per poter accedere sarà necessario presentare il Green Pass.


INSTABILI VAGANTI / BEYOND BORDERS

‘Beyond Borders’ è un progetto di condivisione artistica che prevede momenti di creazione a distanza, pensati per mantenere attivo il dialogo tra artisti internazionali grazie all’utilizzo del digitale, e momenti di residenza, scambio di pratiche e formazione in diversi Paesi del mondo. Il progetto, vincitore del bando Boarding Pass Plus del MIC, vede la collaborazione di Arboreto Teatro Dimora, La MaMa Umbria International, ATER Fondazione, e di una vasta rete di partner esteri tra cui La Mama di New York, il festival Cross Currents di Washington, il Centre Culturel Régional de Dakar. Durante l’incontro verranno illustrate le prossime tappe di lavoro al progetto ed interverranno ospiti internazionali.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Mob - SMS – whatsapp: 349.7619232
da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30
In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, per poter accedere sarà necessario presentare il Green Pass.


BADARA SECK & BRAND PENC / LAKERUMA

”LAREKUMA, titolo di una antica canzone del Senegal, è un innovativo progetto musicale in cui Badara Seck, straordinario cantante Griot del Senegal, incontra Riccardo Fassi, pianista e arrangiatore tra i più apprezzati nel jazz in Italia e all’estero, e il contrabbassista Steve Cantarano, per dar vita a nuove e inedite at- mosfere in cui le antiche tradizioni africane incontrano quelle europee. Badara Seck, discendente da una famiglia di Griots, i depositari dell’arte e della parola dell’Africa, si esibisce sui palcoscenici di tutto con la sua voce, le sue storie, le canzoni e le musiche da lui stesso composte.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Mob - SMS – whatsapp: 349.7619232
da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30
In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, per poter accedere sarà necessario presentare il Green Pass.


IN ALLORO MUTO' IL SUO PIANTO / GUIDO BARBIERI E LUIGI SAMMARCHI

L’opera da camera “In alloro mutò il suo pianto”. Il Canto di Dafne sulle spoglie di Orfeo, una nuova produzione commissionata da Bologna Festival, racconta la faccia nascosta del mito di Orfeo scegliendo il punto di vista di una testimone sgomenta: Dafne, l’amica prediletta di Euridice, anche lei presa dalla “follia d’amore” per il cantore degli dei. Le musiche del compositore bolognese Luigi Sammarchi intersecano le armonie antiche di Caccini, Frescobaldi e Sances, in un gioco di risonanze e spazializzazioni. Testi e drammaturgia sono di Guido Barbieri, la regia del suono è affidata ad Alvise Vidolin. In scena: Ex Novo Ensemble, i cantanti Roberto Abbondanza, Pamela Lucciarini e Barbara Zanichelli, gli allievi attori della Scuola di Teatro di Bologna “Galante Garrone”, Angelo Generali (disegno luci), L’orMa (elementi scenici). L’opera è dedicata a Mario Messinis, direttore artistico di Bologna Festival, scomparso nel 2020.


MUSICA E PAROLA / INFERNO - Canti I, V, XXVI

Nell’anno celebrativo del Sommo Poeta, l’Associazione Culturale Messa in Musica propone un percorso affascinante dentro la Commedia, attraverso musica, parole e immagini. Voci recitanti introducono, la musica accompagna ed emoziona, le immagini, opera di grandi artisti, conducono il pubblico in un’immersione a tutto tondo nel mondo dantesco. Nella prima serata, l’incontro con Virgilio, con la passione di Paolo e Francesca e con la sete di conoscenza di Ulisse sarà accompagnato dai toni aspri e onirici del Quintetto op. 39 di Prokofiev. La profonda partecipazione dell’uomo Dante troverà negli intensi cromatismi del compositore russo sonorità scure e audaci effetti strumentali. Lo spettatore verrà così trascinato in un viaggio emotivo e intellettuale ad un tempo.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Mob - SMS – whatsapp: 349.7619232
da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30
In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, per poter accedere sarà necessario presentare il Green Pass.


ELISABETTA SGARBI E GLI EXTRALISCIO / NUOVO UMANESIMO Visioni future tra letteratura, cinema, musica

Da una parte la pandemia ha evidenziato sempre più la centralità dell’uomo, la sua complessità e fragilità. Dall’altra, nel 2021 ricorrono i 700 anni della scomparsa del grande poeta Dante Alighieri. Abbiamo pensato così di riflettere sui valori dell’Umanesimo rinascimentale per con- centrarci sul Nuovo Umanesimo. Così il “Nuovo Umanesimo” può essere stimolo potente per riflettere su responsabilità, giustizia, visione, Bellezza. Dialogheremo su ciò con Elisabetta Sgarbi che propone, con una formula tutta sua, letteratura, cinema, musica, non solo poiché è Direttrice Editoriale de ‘La nave di Teseo’ e regista, ma è pure mentore e produttrice musicale degli Extraliscio, che ci intratterranno con le loro parole e musica come omaggio alla tradizione, andando Oltre.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Mob - SMS – whatsapp: 349.7619232
da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30
In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, per poter accedere sarà necessario presentare il Green Pass.


VITE STRAORDINARIE / DAVID OÏSTRAKH

Al via la seconda edizione del ciclo di proiezioni ideate da Musica Insieme per raccontare i grandi maestri dei nostri tempi con lo sguardo acuto quanto appassionato del celebre regista francese Bruno Monsaingeon. Dopo i ritratti di Pollini, Rostropovič e Richter, accolti dal pubblico con grande partecipazione nel 2020, ad aprire la nuova rassegna sarà il docufilm su David Oïstrakh (1908-1974), uno dei massimi violinisti del Novecento. “Re David”, raccontato attraverso preziosi documenti musicali e testimonianze di amici come Menuhin e Rostropovič, rimase sempre fedele al regime anche a costo di grandi privazioni, oltrepassando la Cortina di Ferro solo in età matura. Il film sarà sottotitolato in italiano per la prima volta a cura di Musica Insieme.


OSCAR DE SUMMA / L’ULTIMA EREDITÀ READING

La quattordicesima edizione del festival perAspera si apre con l’ultimo lavoro teatrale di Oscar De Summa, storia di un doppio viaggio emotivo e geografico. Alla notizia del peggioramento del- le condizioni di salute del padre, il protagonista torna a casa per un ultimo saluto e, come lui stesso dice, mentre va torna in un viaggio che ripercorre tutta la vita, anche quella infanzia e quella adolescenza da cui era fuggito, da cui credeva di aver preso distanza. Una volta arrivato, trova il padre addormentato in piena notte. Giusto il tempo di un’ultima raccomandazione, la più importante, quella che resta nel tempo come segno e sigillo di ciò che è stato. Da qui l’ultima eredità: è con l’arrivo della morte che giunge la riscoperta del valore della vita.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Mob - SMS – whatsapp: 349.7619232
da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30
In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, per poter accedere sarà necessario presentare il Green Pass.


SABRINA MEZZAQUI / L'ABILITA' DI MUTARE LE CIRCOSTANZE

L’opera di Sabrina Mezzaqui presentata all’interno dell’Oratorio di San Filippo Neri è una grande decorazione site specific posizionata nel centro della navata sul pavimento, sotto il grande lampadario, che cambierà ogni giorno: ogni mattina l’artista modificherà la forma dell’opera, sposterà i singoli elementi metallici di cui è fatta, trasformando i ritmi delle sue forme, i perimetri e il proprio centro, per riflettere in silenzio sull’impossibilità di avere delle certezze, oggi più che mai, dato che tutti stiamo vivendo la grande precarietà di questi tempi. Il disegno, che muterà di giorno in giorno, è quello di un mandala, un elemento meditativo a cui Sabrina Mezzaqui è molto legata, essendo una pratica trasformativa che porta verso la pace interiore e la meditazione e che è destinato a essere spazzato via in un soffio, dopo un lungo e paziente lavoro.

Il pubblico è invitato a tornare a vedere l’opera per notare come è mutata, a seguirla nei cinque giorni di apertura della mostra e osservarla attentamente nel suo disegno e nelle sue linee armoniche, perché anche se fatta di materiale comune e semplice, così come semplice e meditata è la pratica manuale dell’artista, l’opera di Sabrina Mezzaqui ha una forte valenza simbolica.

Il titolo del lavoro, pensato apposta per lo spazio dell’Oratorio, indica l’abilità dell’essere umano, dell’artista e delle sue opere di mutare con le circostanze: in questo caso si tratta di uno sguardo profondo e consapevole sulla realtà che stiamo vivendo, così instabile e piena di incertezze, così difficile e pur bisognosa di interscambi personali e di progetti condivisi, dato che per realizzare questa mostra l’artista si è avvalsa di diverse collaborazioni.

Il mandala di Sabrina dunque tenterà di superare i limiti di una percezione considerata esaurita una volta per tutte ma cercherà di dialogare con lo spazio “sacro” del luogo, indicandoci una nuova via, che non è certo quella di smettere di progettare ma di progettare in modo flessibile e insieme agli altri. Per questo l’opera sarà fotografata e ripresa durante il montaggio e lo smontaggio per produrre la documentazione delle sue modificazioni e per caricarle sul sito dell’artista, aggiornato in tempo reale, reso fruibile all’ingresso della mostra. Nell’ovale sopra al palco, invece, scorrerà ogni giorno la proiezione di un video diverso, così come differenti saranno le immagini scelte per la comunicazione della mostra, che cambieranno ad ogni annuncio e invito. Verrà infine realizzato un libro d’artista con le foto e i disegni dei mandala realizzati in occasione della mostra e brevi testi.

Installazione site specific a cura di Maura Pozzati
- promossa da Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna in collaborazione con Galleria Continua
Orari e prenotazioni:
L’installazione è visitabile su prenotazione nei seguenti giorni e orari:
- 5 maggio h 14-19
- 6 maggio h 13-19
- 7 maggio h 13-19
- 8 maggio h 13-20
- 9 maggio h 13-20

Prenotazione obbligatoria ai numeri 051 6496632 e 051 6496637 nelle seguenti giornate e orari: 3 e 4 maggio h 16-20; 5, 6, 7, 8 e 9 maggio h 10-20; 345 3649649 nelle seguenti giornate e orari: 4 maggio h 16-18; 5-6 maggio h 10-18.
I dati rchiesti saranno utilizzati solo ai fini della prenotazione dell’evento.


ASCANIO CELESTINI / APPUNTI PER UN MUSEO PASOLINI

In vista della visita guidata al MamBO che Ascanio Celestini condurrà il 1 Giugno nell'ambito di Bologna Estate, per immaginare cosa potrebbe contenere il Museo Pasolini, al San Filippo Neri l'attore intervisterà Roberto Grandi Presidente Istituzione Bologna Musei e Gianluca Farinelli direttore della Cineteca Di Bologna che custodisce il Centro Studi - Archivio Pier Paolo Pasolini.

INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu Mob – SMS – whatsapp: 3497619232 da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30