GIANMARCO SAURINO / STORIA DI UNA GABBIANELLA E DEL GATTO CHE LE INSEGNÒ A VOLARE. DEDICATO A LUIS SEPULVEDA.

Dopo essere capitata in una macchia di petrolio nelle acque del mar Nero, la gabbiana Kengah
atterra in fin di vita sul balcone del gatto Zorba, al quale strappa tre promesse solenni: di non mangiare l’uovo che lei sta per deporre, di averne cura e di insegnare a volare al piccolo che nascerà. Così, alla morte di Kengah, Zorba cova l’uovo e accoglie la neonata gabbianella nella comunità felina del porto di Amburgo. Ma come può un gatto insegnare a volare? Per mantenere la terza promessa, Zorba dovrà ricorrere all’aiuto di tutti, anche a quello di un uomo. Gianmarco Saurino ci conduce tra le pagine di un’opera che ha la grazia di una fiaba e la forza di una parabola, rendendo omaggio al grande scrittore cileno recentemente scomparso, toccando temi universali: l’amore per la natura, la generosità disinteressata e la solidarietà, anche fra “diversi”.

TUTTI GLI SPETTACOLI E LE CONFERENZE SONO A INGRESSO GRATUITO, A ECCEZIONE DI QUELLI INDICATI.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:

E-mail: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Mob – SMS – whatsapp: 3497619232
da lunedì a venerdì: 10.30-13 e 15-17.30